Commercialisti e Consulenti del Lavoro
20 professionisti e 30 collaboratori qualificati al servizio delle imprese
Agosto 2020

L’evolversi dell’epidemia da COVID-19 ha colpito l’Italia ed in particolare il Veneto in maniera improvvisa con importanti ripercussioni sul contesto socio-economico regionale che, ad oggi, conta una perdita complessiva di circa 60mila posizioni di lavoro dipendente (circa il 3% dell’occupazione dipendente). I dati resi noti dall’Osservatorio Regionale sul Mercato del Lavoro evidenziano che ad essere maggiormente colpiti dalla crisi sono i giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Luglio 2020

ANF – Per l’Assegno al Nucleo Familiare, si ricorda, con una novità introdotta dal 2019, che le domande per il riconoscimento del trattamento dovranno essere inoltrate esclusivamente all’INPS in via telematica. Si dovrà utilizzare il canale Web con proprio PIN INPS oppure appoggiarsi ad un patronato.

Il periodo di competenza per le nuove domande ANF va dal primo di luglio 2020 alla fine di giugno 2021.

Giugno 2020

Il 16 giugno 2020 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DL 52/2020 intervenendo per l’ennesima volta sul tema degli ammortizzatori sociali legati Covid-19 e, per l’ennesima volta, per sistemare le mancanze dei decreti pregressi. Come sappiamo, le aziende hanno ampiamente sfruttato la prima tranche di nove settimane che il DL “Cura Italia” aveva stanziato. Non sufficienti, il DL “Rilancio” è intervenuto in soccorso prevedendo la possibilità di prorogare il trattamento inizialmente richiesto di ulteriori nove settimane. Queste ultime, tuttavia, a meno che non si rientrasse nel settore del turismo (i cui contorni l’INPS non ha ancora definito), potevano essere utilizzate con la seguente articolazione:

Giugno 2020

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la nota 532 del 12 giugno 2020, ha ufficialmente aperto la stagione dei controlli sull’utilizzo degli ammortizzatori legati al Covid-19. 

In particolare, con la finalità di contrastare eventuali fenomeni elusivi e fraudolenti, la Commissione centrale di programmazione e vigilanza ha evidenziato la necessità di attivare diffusi controlli sul corretto utilizzo delle risorse pubbliche destinate agli ammortizzatori sociali con causale Covid-19. Sulla stessa linea, l’INPS ha sottolineato la necessità di attivare accertamenti urgenti in coordinamento con l’ispettorato medesimo. 

Giugno 2020

L’art. 46 del D.L. n. 18/2020, cosiddetto Decreto “Cura Italia”, ha previsto la sospensione dei licenziamenti collettivi previsti dagli articoli 4, 5 e 24 della Legge n. 223/1991, a decorrere dal 23 febbraio, e i licenziamenti per giustificato motivo oggettivo, a decorrere dal 18 marzo, per 60 giorni.

Tale disposizione è stata rafforzata dall’avvento dell’art. 80 del D.L. n. 34/2020, cosiddetto “Decreto Rilancio”, il quale ha prorogato il termine finale delle suddette sospensioni di ulteriori 3 mesi, portandole di fatto al 16 agosto compreso.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok
×

CRISI D’IMPRESA, SI O NO?

La guida pratica per monitorare lo stato di salute della propria azienda:

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com