Commercialisti e Consulenti del Lavoro
20 professionisti e 30 collaboratori qualificati al servizio delle imprese

La funzione dell’OdV consiste, in generale, nel:

  • vigilare sull’effettiva applicazione del Modello in relazione alle diverse tipologie di reati presi in considerazione dallo stesso;
  • verificare l’efficacia del Modello e la sua reale capacità di prevenire la commissione dei reati in questione;
  • individuare e proporre al Consiglio di Amministrazione aggiornamenti e modifiche del Modello stesso in relazione alla mutata normativa o alle mutate necessità o condizioni aziendali;
  • verificare che le proposte di aggiornamento e modifica formulate dal Consiglio di Amministrazione siano state effettivamente recepite nel Modello.

Spettano all’OdV i seguenti compiti:

  • verificare periodicamente la mappa delle Aree a Rischio Reato e l’adeguatezza dei punti di controllo individuati nel Modello al fine di adeguarli ai mutamenti dell’attività e/o della struttura aziendale. A questo scopo, i destinatari del Modello, devono segnalare all’Organismo le eventuali situazioni in grado di esporre la società al rischio di reato;
  • effettuare periodicamente, sulla base del piano di attività dell’Organismo previamente stabilito, verifiche ed ispezioni mirate su determinate operazioni o atti specifici, posti in essere nell’ambito delle Aree a Rischio Reato;
  • raccogliere, elaborare e conservare le informazioni (comprese le segnalazioni di cui al successivo paragrafo) rilevanti in ordine al rispetto del Modello, nonché aggiornare la lista di informazioni che devono essere obbligatoriamente trasmesse allo stesso Organismo;
  • condurre le indagini interne per l’accertamento di presunte violazioni delle prescrizioni del presente Modello portate all’attenzione dell’Organismo da specifiche segnalazioni o emerse nel corso dell’attività di vigilanza dello stesso;
  • verificare che gli elementi previsti nel Modello per le diverse tipologie di reati (clausole standard, procedure e relativi controlli, sistema delle deleghe, ecc.) vengano effettivamente adottati ed implementati e siano rispondenti alle esigenze di osservanza del D.Lgs. n. 231/01, provvedendo, in caso contrario, a proporre azioni correttive ed aggiornamenti degli stessi.

Per lo svolgimento delle funzioni e dei compiti sopra indicati, sono stati attribuiti all’Organismo i seguenti poteri:

  • accedere in modo ampio e capillare ai vari documenti aziendali ed, in particolare, a quelli riguardanti i contratti e gli ulteriori rapporti instaurati dalla Società con terzi;
  • avvalersi del supporto e della cooperazione delle varie strutture aziendali e degli organi sociali che possano essere interessati, o comunque coinvolti, nelle attività di controllo;
  • conferire specifici incarichi di consulenza ed assistenza a professionisti esperti in materia legale e/o di revisione ed implementazione di processi e procedure, nonché specialisti in materia di sistema di controllo interno.

Ai fini del corretto adempimento dei compiti attribuiti, l’Organismo si è dotato di un Regolamento Interno, avente ad oggetto i criteri di funzionamento e di votazione ai fini delle decisioni di tale organo.

Hai bisogno di Consigli o Assistenza?

Richiedi un primo appuntamento Gratuito: valutiamo la tua situazione, senza impegno, per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno!

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok
×

CRISI D’IMPRESA, SI O NO?

La guida pratica per monitorare lo stato di salute della propria azienda:

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com